Comunicati stampa

Giornata Mondiale del Rifugiato

solidarietàminiNel comune di Sutera accoglienza per i rifugiati e una festa per il 21 giugno 2014

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato, istituita nel 2000 come occasione per ricordare la condizione di milioni di persone in tutti i continenti costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, conflitti. In Italia è attivo dal 2001 il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) che è composto dalla rete degli enti locali che, con il prezioso contributo delle realtà del terzo settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezioneinternazionale. A Sutera il progetto territoriale di accoglienza è attivo dal mese di febbraio ed è realizzato insieme alla associazione “I Girasoli onlus”, mettendo a disposizione dello SPRAR n° 15 posti di accoglienza, destinati a nuclei familiari e nuclei familiari monoparentali. "Gli interventi di accoglienza che realizziamo a Sutera sono finalizzati a facilitare i percorsi di inserimento socio-economico di richiedenti asilo e rifugiati" - dichiara Giuseppe Grizzanti Sindaco di Sutera - "L’accoglienza che offriamo dura tutto l’anno, a prescindere dalle situazioni di emergenza. Inoltre L’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati nella nostra città è uno strumento per esprimere la nostra solidarietà a quanti sono stati costretti a lasciare il loro Paese. Accogliere i migranti forzati ci offre, al tempo stesso, un’opportunità per ribadire la centralità dei diritti umani, nonché un’occasione di sviluppo, arricchimento e crescita per la nostra comunità cittadina". Per la ricorrenza della Giornata Mondiale del Rifugiato a Sutera sono previste diverse manifestazioni che si svolgeranno durante tutto il pomeriggio di sabato 21. Sono previsti oltre che momenti di confronto e dibattito (presso l’Auditorium Comunale), una mostra sull’Asilo, momenti di animazione e di socializzazione rivolti ai ragazzi di Sutera e agli ospiti del progetto, l'allestimento di uno spazio di degustazione della cucine tipiche dei paesi di provenienza dei beneficiari del progetto. Il tutto si concluderà con un concerto che vedrà alternarsi sul palco sia i beneficiari (su loro espressa richiesta), la banda musicale Sutera, la band giovanile locale The Bleach e i Domi Dialao un gruppo senegalese. Altro momento significativo della giornata sarà la firma di un “Contratto di adozione” stipulato tra cinque famiglie suteresi e le cinque famiglie accolte nel progetto SPRAR di Sutera. La firma del “contratto di adozione” è naturalmente un atto simbolico ma vuole testimoniare con un “passaggio formale” una delle attività che il progetto SPRAR sta sperimentando: realizzare attorno ai beneficiari una “rete di protezione” fatta non solo dagli operatori del progetto, dalle associazioni presenti sul territorio ma anche da singoli cittadini, di famiglie appunto, che “adottano” i beneficiari, li accompagnano, li sostengono, li orientano nel loro percorso di rielaborazione del loro progetto di vita, di integrazione e di condivisione con la comunità che li accoglie.

Amministrazione Comunale

locandinaFB