Comunicati stampa

Museo etnoantropologico

Convenzione con la scuola per il museo etnoantropologico

Nei giorni scorsi si è stipulata una convenzione tra il dirigente scolastico, la Prof.ssa Taibi della scuola del comprensivo di Campofranco (sede di Sutera) e il Sindaco Gero Difrancesco per il Comune di Sutera per la cessione dei pezzi del museo etnoantropologico da parte della scuola al comune.

Nella convenzone è previsto che ci sarà un Direttore Artistico del nuovo museo e che la scuola avrà un delegato che parteciperà alla gestione. Il delegato sarà nominato dal Dirigente Scolastico nei prossimi giorni e sarà sicuramente l'insegnante Mario Tona che si può definire l'ideatore nonchè il "padre" del Museo. Sempre nella convenzione è specificato che previa accordi la scuola potrà sempre usufruire del nuovo museo gratuitamente per scopi didattici.

Importante questo passaggio di consegne perchè permetterà al comune di dare ai pezzi di questo museo, che negli anni passati aveva la sede dentro la scuola, una collocazione più dignitosa e sicuramente più usufruibile all'utente. Infatti, il Sindaco nei prossimi giorni conferirà al Professore universitario Ignazio Buttitta l'incarico per la sistemazione dei pezzi del Museo nella nuova sede del Museo destinato agli ori e agli argenti che recentemente è stato ristrutturato e consegnato al Comune dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali di Caltanissetta.

Ricordiamo che alcuni pezzi del museo etnoantropologico (circa 340) sono stati vincolati dalla sovrintendenza con decreto del 23 ottobre del 2003 e di conseguenza la raccolta è stata dichiarata di interesse etno-antropologico particolarmente importante ai sensi del combinato-disposto di cui all'art. 2, comma 1, lett. a), del testo unico, approvato con il decreto legislativo n. 490/99 ed art. 2 della legge regionale n. 80/77, ed è pertanto sottoposta a tutte le prescrizioni di tutela contenute nelle predette leggi.