Comunicati stampa

Uffici di collocamento

I comuni del Vallone contro i tagli dei recapiti del lavoro

Una riunione di amministratori dei comuni di Acquaviva Patani, Bompensiere, Campofranco e Sutera ha dibattuto con toni polemici, la prevista soppressione degli uffici di collocamento locali. L’incontro è avvenuto presso la sede municipale di Sutera su sollecitazione del sindaco Gero Difrancesco, per dare una risposta condivisa alla richiesta pervenuta da parte del direttore dell’Ufficio Provinciale del lavoro di Caltanissetta Ing. Claudio Cortese di assumersi gli oneri delle utenze e della manutenzione delle strutture in cui sono ubicati i “Recapiti“ del lavoro. Gli amministratori dei piccoli comuni presenti, che hanno ricevuto l’adesione anche da parte del comune di Villalba e di quello di Milena, hanno messo in evidenza le difficoltà economiche vissute dai piccoli centri e la impossibilità ad assumere ulteriori oneri su bilanci ridotti all’osso. Ne è scaturita la richiesta di un incontro con il direttore Cortese che telefonicamente ha dato la sua disponibilità, alla presenza dei dipendenti degli uffici in via di soppressione e dei sindacati di categoria  per trovare una adeguata soluzione al problema. Il sindaco Difrancesco ha messo in evidenza la scorrettezza politica della Regione Siciliana che scarica sui comuni i tagli delle proprie spese a discapito di servizi di primaria importanza e del diritto di cittadinanza di popolazioni sempre più emarginate dal contesto civile.

Amministrazione Comunale

comune