Avvisi

Bando borse di studio 2013/2014.

Bando per l'assegnazione alle famiglie degli alunni delle scuole dell'obbligo e superiori, statali e paritarie,di borse di studio a sostegno delle spese sostenute per l'istruzione dei propri figli per l'anno scolastico 2013/2014.

 COMUNE DI SUTERA

PROVINCIA DI CALTANISSETTA

ASSESSORATO PUBBLICA ISTRUZIONE

 

BANDO

ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DEGLI ALUNNI DELLE SCUOLE DELL’OBBLIGO E SUPERIORI,  STATALI E PARITARIE, DI BORSE DI STUDIO A SOSTEGNO DELLE SPESE SOSTENUTE PER L’ISTRUZIONE DEI PROPRI FIGLI, PER L’ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Con nota n. 27122 26/03/2014  è stata trasmessa,  dall’Assessorato  Regionale  dell’Istruzione e della Formazione Professionale  la circolare n.05 con allegato il Bando per l’assegnazione delle Borse di Studio alle famiglie degli alunni delle Scuole Statali e Paritarie ( primarie, secondarie di I° grado e secondarie di II° grado)  che versano in condizioni di maggiore svantaggio economico, di borse di studio  a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione dei propri figli, per l’anno scolastico 2013/2014.

La borsa di studio, oggetto dell’intervento sarà erogato secondo i seguenti importi minimi:

  1. nella misura minima di € 51,64, pari al tetto minimo di spesa sostenuta, unicamente nel periodo compreso tra le date del  01 settembre 2013 e del 9 Maggio 2014 , che consente l’ammissione al beneficio;
  2. in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta, se compresa tra detto importo minimo, ed i seguenti importi:
  3. €  60,00 per le scuole primarie.
  4. €  70,00 per le scuole secondarie di 1° grado.
  5. €  90,00 per le scuole secondarie di 2° grado.

L’Assessorato Regionale, sulla base del numero degli aventi diritto, predisporrà il piano di riparto di livello provinciale, riservandosi di determinare l’importo individuale definitivo da assegnare in rapporto al numero complessivo dei beneficiari  ed alle disponibilità di bilancio.

L’erogazione di tali borse di studio è subordinata all’accreditamento dei relativi fondi da parte dello Stato.

Le spese definite ammissibili ai sensi dell’art.5 del D.P.C.M. n.106/2001 sono:

  1. Spese connesse alla frequenza della scuola;
  2. Spese di trasporto sostenute per abbonamenti su mezzi pubblici, all’interno del Comune di residenza;
  3. Spese per i servizi di mensa a gestione diretta/indiretta erogati dagli Enti Locali o in esercizi interni alla scuola;
  4. Spese per sussidi scolatici.
  5. Spese sostenute per l’acquisto di sussidi o materiale didattico o strumentale. Sono escluse le spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo obbligatori.

Al beneficio delle borse di studio possono accedere i genitori o gli altri soggetti che rappresentano il minore, ovvero lo stesso studente se maggiorenne, appartenenti a famiglie in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), non superiore ad € 10.632,94  redatta sulla base dei redditi conseguiti nell’anno 2012 e recante timbro e firma del C.A.F che la rilascia.

Tale situazione economica equivalente è determinata con le modalità previste dal D.P.C.M. di 18 Maggio 2001 (G.U.R.I. n. 155 del 6 luglio 2001).

Sono ammessi al beneficio, oggetto del presente bando, i soggetti residenti nel territorio della Regione Siciliana che frequentano le scuole statale e paritarie di ogni ordine e grado, presenti sia nel territorio della Regione che nelle altre Regioni.

Ai fini della partecipazione, a pena di esclusione i soggetti interessati dovranno produrre:

1. Domanda di Borsa di Studio,  che dovrà essere redatta sul formulario allegato e dovrà essere compilata del richiedente del beneficio in ogni sua parte, corredando la stessa dai seguenti allegati:

  1. Fotocopia dell’attestazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) relativo ai redditi 2012 ;
  2. Fotocopia del  documento di riconoscimento del soggetto richiedente in corso di validità;
  3. Fotocopia del codice fiscale .

L’istanza di partecipazione unitamente ai suoi allegati dovrà essere presentata, a pena di esclusione  entro il termine improrogabile  del  9 MAGGIO 2014 e dovrà essere presentata esclusivamente presso l’Istituzione Scolastica frequentata che  provvederà a trasmetterla al Comune di residenza per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di 1° grado Statali e paritarie e alla Provincia per gli alunni delle scuole secondarie di 2° grado statali e paritarie, previa verifica dei requisiti di ammissibilità.

SUTERA  10 aprile 2014

Il Responsabile  del Servizio

(Ins. Grizzanti Onofrio)