Avvisi

Relazione d'inizio mandato.

Relazione d'inizio mandato.

 

COMUNE DI SUTERA

( Provincia di Caltanissetta )

     RELAZIONE D’INIZIO MANDATO

                                  Sindaco Giuseppe Grizzanti

                           Proclamazione 11 giugno 2013

                                      (Art. 4-bis, D.Lgs. 06/09/2011, n. 149 e s.m.)

 

Premessa

L’art. 4-bis del D.Lgs. n. 149 del 6 settembre 2011 dispone che il Comune è tenuto a redigere una relazione di Inizio Mandato, predisposta dal Responsabile del Servizio Finanziario o dal Segretario Comunale, volta  a verificare la situazione finanziaria e patrimoniale e la misura dell’indebitamento dell’ente.

Tale relazione che si ricollega, necessariamente, alla precedente Relazione di Fine Mandato, redatta e sottoscritta in data 22 febbraio 2013 relativa al periodo 2008-2013 dal Sindaco Calogero Difrancesco è stata trasmessa in data 07/03/2013 con posta certificata indirizzata a: conferenzastatocittàpec.governo.it . La stessa relazione è stata trasmessa il 04/03/2013 con prot. 1049 alla Sezione di Controllo della Corte dei Conti di Palermo.

La suddetta Relazione di Fine Mandato, a cui espressamente si rimanda , illustra le attività normative ed amministrative svolte durante il mandato precedente dal sindaco, Calogero Difrancesco, per l’amministrazione 2008/2013, non comprendente i risultati della gestione 2012, approvati successivamente con l’atto consiliare n. 2 del 22/04/2013.

La deliberazione  consiliare ha evidenziato una situazione positiva della gestione finanziaria di bilancio che si riporta, sinteticamente, qui di seguito:

QUADRO RIASSUNTIVO DELLA GESTIONE FINANZIARIA

--------------------------------------------------------------------------------

                                    GESTIONE

 

                                       Residui      Competenza               Totale

 

Fondo di cassa al 1 gennaio                                                                    118.606,16

RISCOSSIONI…………………  284.794,70     3.594.771,41           3.879.566,11

PAGAMENTI…………………..  367.127,60     3.631.044,67           3.998.172,27

FONDO DI CASSA AL 31 DICEMBRE……………

PAGAMENTI per azioni esecutive non regolarizzate al 31 Dicembre

DIFFERENZA…………………………….

RESIDUI ATTIVI ……………...  417.792,80       393.528,98                811.321,78

RESIDUI PASSIVI……………..  370.534,44      436.636,50                 807.170,94

DIFFERENZA…………………………………………………                     4.150,84

                               AVANZO (+) o DISAVANZO (-) ……………              4.150,84

RISULTATO  - Fondi vincolati ……………………………….

-           Fondi per finanziamento spese in conto capitale…

       DI        -   Fondi di ammortamento ………………………

AMMINISTR.- Fondi non vincolati …………………………...                   4.150,84

                        Sutera, lì 31/12/2012    

Situazione patrimoniale al 01/01/2013 ( uguale a quella indicata al 31/12/2012 di cui alla Delibera Consiliare n. 2 del 22/04/2013):

Armonizzazione dei sistemi contabili 

Il D. Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 introduce negli enti locali l’ obbligo di adozione di sistemi contabili e di schemi di bilancio uniformi con quelli delle altre Pubbliche Amministrazioni.

Alla contabilità finanziaria si affianca, ai fini conoscitivi, un sistema di contabilità economico-patrimoniale, garantendo la rilevazione unitaria dei fatti gestionali, ricomprendendo anche le Istituzioni e gli altri  organismi strumentali che fanno capo all’Ente.

Con D.P.C.M. del 28/12/2011, sostituito dal D.P.C.M. 25/05/2012, alcuni comuni sono stati inseriti nella sperimentazione di una nuova contabilità, che sarà utilizzata da tutti gli enti che fanno parte della Pubblica Amministrazione, redatta su principi, bilanci e piano dei conti uniformi. Tale sperimentazione durerà fino alla chiusura dell’esercizio corrente e poi sarà adottata da tutti gli enti locali.

I comuni inseriti in questo paino di sperimentazione a fronte delle maggiori incombenze beneficeranno di un premio con benefici in termini di rispetto del patto di stabilità interno.

Quantificazione della misura dell’indebitamento

 

Anni                          2010               2011              2012        2013       2014           2015

 

Dati effettivi                 3,34                      3,85                    4,00             ==              ==                   ==

Limiti di legge                   15%                      12%                    10%             8%             6%                  4%

Patto di stabilità interno

 

 

Il Patto di stabilità interno per il triennio 2013 – 2015 è disciplinato dagli artt. 30,31 e 32 della legge 12 novembre 2011, n. 183 (legge di stabilità 2012), come modificati dalla legge 24 dicembre 2012, n. 228 (legge di stabilità 2013).

Anche per il Comune di Sutera il rispetto dei vincoli del patto di stabilità interno impone una particolare attenzione ai processi di spesa. Infatti il contenimento del saldo finanziario richiesto dalle ultime leggi di stabilità rileva un obiettivo di difficile raggiungimento ed in particolar modo per i piccoli comuni i cui bilanci sono estremamente rigidi.

Fermo restando le palesi difficoltà per il raggiungimento degli obiettivi, risulta importante attuare un’efficace azione di coordinamento dei flussi finanziari da parte dei singoli responsabili dei servizi comunali per quanto concerne la programmazione e la compatibilità dei pagamenti degli atti di propria competenza, ai sensi degli artt. 151, del TUEL e 9, c. 1, lett. A, n. 2 del Decreto Legge n. 78/2009.

 

Gestione dell’anno 2013

 

 

Il Ministero dell’Interno, con comunicato del 14 giugno 2013 ha informato che, con legge 6 giugno 2013, n. 64, di conversione del decreto legge 8 aprile 2013, n. 35, è stato differito al 30 settembre 2013 il termine per l’approvazione del bilancio di previsione degli enti locali, precedentemente fissato al 30 giugno 2013, dal comma 381, dell’art. 1, della legge 24 dicembre 2012, n. 228.

Da precisare, ancora, che la stessa legge ha altresì previsto che “ove il bilancio di previsione per l’anno 2013 sia deliberato dopo il 1° settembre, per l’anno 2013, è facoltativa l’adozione della delibera consiliare, di cui all’articolo 193, c. 2, del citato testo unico, di cui al decreto legislativo n. 267 del 2000” (Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi, per eventuale proposta di ricognizione degli equilibri di bilancio).

Sutera 15/07/2013

                                                                    Il Responsabile del Servizio Finanziario

                                                                           ( Dott.ssa Pardi Serafina)

                                                                         _______________________   

                                                                                      Il Sindaco

                                                                            ( Dr. Giuseppe Grizzanti)

                                                                             ___________________

                                                                                   Il Revisore dei Conti

                                                                            ( Dr. Paolino Antonio Ferlisi)

                                                                         _______________________