Avvisi

Bando di gara.

Affidamento del servizio di redazione del progetto definitivo, esecutivo, direzione lavori, misure e contabilità e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori relativi a "Ristrutturazione ed adeguamento dell'ex macello da adibire a biblioteca e/o laboratorio musicale, promozionale culturale di tradizioni e prodotti tipici".

 

COMUNE DI SUTERA

( Provincia di Caltanissetta ) 

UFFICIO TECNICO

Piazza Sant’Agata n. 37, C.F. 81000750851

Tel. 0934954300 – 0934954235 , Fax. 0934954769

e-mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

BANDO DI GARA

 

1)  STAZIONE APPALTANTE: Comune di Sutera – Piazza Sant’Agata, 37 – tel: 0934/954300 – fax: 0934/954769 – e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 2) Procedura di gara: Procedura ristretta D.Lgs 163/2006 e s.m.i.. L’aggiudicazione avverrà, con il criterio del prezzo più basso ai sensi dell’art. 82 del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006. Si applica l’art. 124 comma 8 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.

 3) OGGETTO DELL’APPALTO: Affidamento del servizio di redazione del progetto definitivo, esecutivo, direzione lavori, misure e contabilità e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori relativi a " Ristrutturazione ed adeguamento dell’ex macello da adibire a biblioteca e/o laboratorio musicale, promozionale culturale di tradizioni e prodotti tipici". Importo complessivo euro 462.000,00.

 L'ammontare complessivo dei servizi di ingegneria ed architettura, stimato in maniera preventiva sulla base delle vigenti tariffe professionali, risulta pari ad € 66.138,51 e quindi inferiore al €. 100.000,00.

 CIG:   267 684 38 B7 

Descrizione Sintetica delle opera da progettare

Ristrutturazione ed adeguamento dell’ex macello da adibire a biblioteca e/o laboratorio musicale, promozionale culturale di tradizioni e prodotti tipici.

Importo dell’intervento

 

Servizi da affidare

  1. Progettazione definitiva, da redigere con i seguenti elaborati previsti dall’art 24 del d.p.r. 207/2010:
    1. Relazione generale;
    2. Relazione tecniche e relazioni specialistiche;
    3. Rilievi planovolumetrici e studio dettagliato di inserimento urbanistico;
    4. Elaborati grafici;
    5. ………………………………..;
    6. Calcoli delle strutture e degli impianti secondo quanto specificato all’art 28, comma 2, lettere h)  ed i) del d.pr.207/2010;
      1. disciplinare descrittivo e prestazione degli elementi tecnici;
      2. ……………………………..;
      3. ……………………………..;
      4. elenco dei prezzi unitari ed eventuali analisi;
      5. computo metrico estimativo;
      6. aggiornamento del documento contenente le prime indicazioni e disposizioni per la stesura dei piani di sicurezza;

m)   quadro economico con l’indicazione dei costi della sicurezza desunti sulla base del documento di cui alla lettera l).

 

  1. Progettazione esecutivo, da redigersi almeno con i seguenti elaborati previsti dall’art 33 del d.p.r. 207/2010:

a) relazione generale;

b) relazioni specialistiche;

c) elaborati grafici comprensivi anche di quelli delle strutture, degli impianti e di ripristino e miglioramento ambientale;

d) calcoli esecutivi delle strutture e degli impianti;

e) piano di manutenzione dell’opera e delle sue parti;

f) piano di sicurezza e di coordinamento di cui all’articolo 100 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e quadro di incidenza della manodopera;

g) computo metrico estimativo e quadro economico;

h) cronoprogramma;

i) elenco dei prezzi unitari e eventuali analisi;

l) schema di contratto e capitolato speciale di appalto;

m) ……………………………………...;

 

  1. Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione.
  • Piano di sicurezza e coordinamento;
  • Computo metrico estimativo oneri della sicurezza.

 

  1. Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione.
  2. Direzione dei lavori

 3.1) TIPO DI APPALTO:

Appalto pubblico di Servizi, Cat. n. 12 di cui all’allegato II al D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

 4) IMPORTO COMPLESSIVO DELL’APPALTO POSTO A BASE DI GARA:

 L’importo complessivo dell’intervento cui si riferiscono i servizi da affidare non può essere superiore a € 462.000,00

 L’importo stimato posto a base d’asta per i servizi di cui al punto 1), è di euro 17.229,55 incluso le spese, al netto dell’iva e dei contributi di legge.

Il suddetto importo è relativo all’attività di redazione della progettazione definitiva;

 L’importo complessivo del servizio, calcolato secondo i criteri di cui alla legge 143/49 ed al D.M. 4 aprile 2001, come richiamato dall’art. 253, comma 17 del d.lgs. 163/06 é stimato in € 66.138,51 (rimborso spese e prestazioni accessorie comprese, IVA ed oneri previdenziali esclusi), rientrante nella classe I e categoria d é cosi ripartito:

 

 

Descrizione

Importo euro

1

Progettazione definitiva + Prime indicazioni P.S.

17.853,78

2

Progettazione esecutiva

9.531,24

3

Coordinatore sicurezza in fase di progettazione

5.383,99

4

Coordinatore sicurezza in fase di esecuzione

10.924,02

5

Direzione dei lavori + misura e contabilità

22.445,47

 

 

 

 

Sommano

66.138,51

 

Il professionista vincitore della selezione, a cui sarà affidato l’incarico in argomento, dovrà svolgere l’attività di cui al punto 1 in conformità la progetto preliminare inserito nel programma triennale delle OO.PP. del Comune di Sutera.

 Al medesimo professionista, incaricato della progettazione definitiva, sarà conferito anche l’incarico delle attività di cui ai punti 2-3-5 ma tale attività sarà svolta solo nel caso in cui l’amministrazione  intenda dare esecuzione all’opera, e del punto 4 se in fase di esecuzione ricorrono i presupposti previsti dal D.Lgs 81/2008. Di conseguenza, gli onorari per la progettazione, esecutiva, direzione dei lavori, misura contabilità assistenza al collaudo, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e coordinamento in fase di esecuzione saranno corrisposti solo se saranno richieste espressamente dalla stazione appaltante. Si precisa altresì che il ribasso percentuale offerto in sede di gara sarà applicato alle singole voci previste ai punti 1-2-3-4-5 della descrizione delle prestazioni.

 Si precisa altresì che il ribasso percentuale offerto in sede di gara sarà applicato alle singole voci previste ai punti 1-2-3-4-5 della descrizione delle prestazioni.

 In via esemplificativa, l’intervento si considera rientrante nelle seguenti classi e Cat. della tariffa professionale: Classe I - Cat. C

 5)Termine di esecuzione della prestazione: giorni venti decorrenti dalla data di stipula del disciplinare d’incarico

 6) DOCUMENTAZIONE

– il progetto preliminare dei lavori di “Ristrutturazione ed adeguamento dell’ex macello da adibire a biblioteca e/o laboratorio musicale, promozionale culturale di tradizioni e prodotti tipici", il disciplinare di incarico, sono visionabili presso l’Ufficio tecnico nei giorni feriali dalle ore 09.00 alle ore 11.00, sabato escluso; è possibile acquistarne una copia, fino a 7 giorni antecedenti il termine di presentazione delle offerte, presso l’Ufficio tecnico sito in  Piazza Sant’Agata, 37 nei giorni feriali dalle ore 09.00 alle ore 11.00, sabato escluso, previo versamento di  € 0,31 per ogni copia su c/c n. 11687936 intestato a - Servizio di Tesoreria comune di Sutera; a tal fine gli interessati ne dovranno fare prenotazione a mezzo fax inviato, al Comune di Sutera fax. 0934/954769 prima della data di ritiro, alla stazione appaltante al numero di cui al punto 1); il bando di gara, il disciplinare di gara e il disciplinare di incarico, sono altresì, disponibili sul sito internet della stazione appaltante www.comune.sutera.cl.it  

 7) TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITA’, DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE:

5.1) termine: Ore 09,00 del 12/07/2011

5.2) indirizzo: Piazza Sant’Agata, 37 - Sutera;

5.3) modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara.

5.4) apertura offerte: prima seduta pubblica presso la sede del palazzo municipale alle ore10.00 del giorno 12/07/2011

 8) Soggetti ammessi all’apertura delle offerte: i legali rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 9.2), ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti.

 9) – Condizioni di Partecipazione

 9.1) Soggetti ammessi alla gara:

 Sono ammessi a partecipare alla gara tutti i soggetti cosi come individuati dal D. Lgs n° 163/2006, art. 90, comma 1, lett. d), e), f), f-bis), g), h) inserite nell’elenco di fiducia del Comune di Sutera approvato con determina dirigenziale n. 04 del 11/01/2011.

 Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali delle persone incaricate della prestazione del servizio.

 Possono partecipare alla gara solo i soggetti inseriti nell’elenco dei professionisti di fiducia approvato con determina dirigenziale n. 04 del 11/01/2011 per le categoria di seguito riportate:

Cat 9 - Opere e costruzioni edili.

 Società di professionisti e società di ingegneria

I requisiti che devono essere posseduti dalle società di ingegneria e dalle società di professionisti sono stabiliti dalle seguenti disposizioni normative, a cui si fa espresso rinvio:

- società di professionisti: art. 90, comma 2, lett. a), del D.Lgs. n. 163/06 e art. 255 del D.P.R. 207/2010, in quanto compatibile con le disposizioni del Codice dei contratti pubblici;

 - società di ingegneria: art. 90, comma 2, lett. b), del D.Lgs. n. 163/06 e art. 254 del D.P.R. 207/2010, in quanto compatibile con le disposizioni del Codice dei contratti pubblici.

 Raggruppamenti temporanei di concorrenti

 Ai raggruppamenti temporanei si applicano le disposizioni dell’art. 37 del D.Lgs. n. 163/06, in quanto compatibili con l’oggetto della presente gara, ed in particolare le seguenti prescrizioni:

- In caso di raggruppamenti temporanei non ancora costituiti al momento della presentazione dell’offerta, dovrà essere presentata dichiarazione congiunta, o di ciascun operatore economico intenzionato ad associarsi, contenente l’impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, i soggetti conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad un’impresa, qualificata come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti, conformandosi a quanto previsto dalla vigente normativa con riguardo ai raggruppamenti temporanei. In tal caso, la dichiarazione finalizzata all’ammissibilità alla gara, unitamente alle varie componenti dell’offerta, dovranno essere sottoscritte da tutti i soggetti impegnati a costituire il raggruppamento.

- I concorrenti riuniti dovranno specificare nell’offerta le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli componenti del raggruppamento, ai sensi dell'art. 37, comma 4, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.

- Si evidenzia, inoltre, che ai sensi dell’art. 90, comma 7, del D.Lgs. n. 163/06 e dell’art. 253, comma 5, del d.P.R. n. 207/201, i raggruppamenti temporanei devono prevedere la presenza di un professionista abilitato da meno di cinque anni all’esercizio della professione.

- Ai sensi dell’art. 90, comma 7, del D.Lgs. n. 163/06, si precisa che, indipendentemente dalla natura giuridica del soggetto concorrente all’affidamento del presente incarico, dovranno essere nominativamente indicati, in sede di presentazione dell’offerta, i professionisti personalmente responsabili che provvederanno all’espletamento dei servizi in affidamento, con la specificazione delle rispettive qualifiche professionali e della tipologia prestazionale di attività che sarà da ciascuno espletata in caso di aggiudicazione.

9.2) Capacita tecnica

9.2.1 Requisiti di idoneità e capacita professionale

9.2.1.1 - iscrizione all’albo degli Ingegneri o all’Albo degli Architetti; per le società é richiesta anche l’iscrizione al registro imprese presso la CC1AA, per un’attività corrispondente all'oggetto dei servizi in appalto;

9.2.1.2 - requisiti professionali di idoneità per lo svolgimento delle funzioni di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione, ai sensi dell’art. 90 del D.Lgs. n. 81/08 e successive modificazioni.

10) Termine di validità dell’offerta: 180 giorni dalla data di presentazione.

11) Finanziamento: La prestazione professionali saranno pagate con fondi derivanti dalla premialità concessa al PIT n. 29 “Bio Valley” con la quota spettante ad ogni comune.

12) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

L’aggiudicazione sarà fatta al concorrente che avrà offerto il prezzo più basso sull’importo a base di gara, ai sensi dell’art. 82 del D.lgs 163/2006. Si procederà all’esclusione automatica delle offerte anormalmente basse ai sensi dell’art. 124 comma 8 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., individuate ai sensi dell’art. 86 comma 1 del medesimo decreto. Nel caso di offerte in numero inferiore a 10 (dieci) non si procederà all’esclusione automatica; in tal caso la stazione appaltante, ai sensi dell’art. 86 comma 3 del medesimo decreto può sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse.

13) Altre informazioni:

a) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali di cui all’art. 38 comma 1 lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), m-bis), m-ter) ed m-quater) del D.Lgs 163/2006 e s.m.i;

b) non sono ammessi a partecipare alla gara soggetti  non inseriti nell’albo di fiducia approvato con determina dirigenziale n. 04 del 11/01/2011 per la categoria 9 - Opere e costruzioni edili ;

c) la procedura di esclusione automatica prevista dall’art. 124 comma 8 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.  non è esercitabile  qualora il numero di offerte valide risulti inferiore a dieci. In tal caso si applica l’art. 86, comma 3.

d) si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente;

e) in caso di offerte uguali si procederà al sorteggio;

f) l’offerta è valida per 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta;

g) l’aggiudicatario deve essere munito di una polizza di responsabilità civile professionale per rischi derivanti dallo svolgimento  delle attività di propria competenza ex art. 111 comma 1 del D.lgs 163 e successive modifiche ed integrazioni;

h) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata;

i) i concorrenti possono essere costituiti in forma di associazione mista;

l) tutte le controversie derivanti dal contratto sono demandate al foro di Caltanissetta;

m) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell’art. 10 della legge n. 675/96, esclusivamente nell’ambito della presente gara;

 14) Avvertenze ed ulteriori precisazioni:

  1. La documentazione di partecipazione deve essere redatta in lingua italiana.
  2. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, il plico stesso non dovesse giungere a destinazione nel termine perentorio fissato dal presente bando di gara, trascorso il quale non viene riconosciuta valida alcuna richiesta di partecipazione alla selezione anche se sostitutiva od aggiuntiva a richiesta precedente.

Si provvederà all’esclusione dei partecipanti dalla gara:

  1. qualora il plico di partecipazione perviene alla stazione appaltante oltre il termine massimo; a tal fine farà fede esclusivamente il timbro di ricezione dell’Ufficio protocollo del Comune di Sutera (Cl);
  2. ove non risultino rispettate le formalità indicate nell’invito per l’istanza, l’offerta, le relative buste ed il plico che le dovrà contenere compreso il mancato impiego delle buste “A” e “B”che separano l’offerta e la documentazione;
  3. per la mancata sottoscrizione dell’istanza e/o dell’offerta del candidato o di uno dei soggetti obbligati in funzione della forma giuridica;
  4. per carenza documentale e/o dichiarazioni incomplete o insufficienti rispetto a quelle previste nella presente lettera di invito;
  5. mancata presentazione delle fotocopie dei documenti di riconoscimento dei dichiaranti;
  6. nel caso di accertate situazioni di controllo e di collegamento, come previste dall’articolo 2359 del codice civile o di situazioni riconducibili ad un unico centro decisionale tra più soggetti partecipanti;
  7. nel caso di violazione di uno dei divieti di cui al comma 2 art. 34, comma 5 art. 36 (nel caso di consorzio stabile), comma 7 art. 37 (nel caso di raggruppamenti) del D.Lgs 163/2006 e di cui all’art. 253 del d.p.r. 207/2010;
  8. nel caso di violazione di quanto previsto per i raggruppamenti e consorzi ordinari dall’art. 37 del D.Lgs 163/2006;
  9. nel caso di presentazione di offerte in aumento o alla pari rispetto al base d’asta oppure nel caso di offerte condizionate o espresse in modo indeterminato e/o con semplice riferimento ad altre offerte;
  10. per irregolarità formali rese nell’ambito applicativo delle dichiarazioni di conformità all’originale ai sensi degli artt. 19 e 19 bis del D.P.R. 445/2000 e s.m.i e/o ai sensi dell’art. 18 dello stesso D.P.R..
  11. Per quanto non precisato valgono le norme del D.Lgs 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni anche se non espressamente richiamate.
  12. A norma del comma 3 dell’art. 91 del Codice l’affidatario dell’incarico non può avvalersi  del subappalto.
  13. Ai sensi dell’art. 2, comma 2, della L.R. n. 15 del 20/11/2008, si procederà alla risoluzione dell’incarico professionale nell’ipotesi in cui il concorrente o altri soggetti obbligati a rilasciare le dichiarazioni previste dal presente bando, siano rinviati a giudizio per favoreggiamento nell’ambito di procedimenti relativi a reati di criminalità organizzata.
  14. Per l’intera procedura di affidamento sarà redatto specifico verbale con il quale saranno, anche, lette e verbalizzate le offerte dei concorrenti esclusi.
  15. La Stazione Appaltante si riserva la facoltà di procedere all’aggiudicazione della selezione anche in presenza di una sola offerta ritenuta valida. Inoltre, per eventuali circostanze sopravvenute o conseguenti alla procedura della presente gara d’appalto, la stazione appaltante potrà decidere di non procedere all’aggiudicazione senza che ciò faccia sorgere per il concorrente qualsiasi pretesa in ordine alla sua posizione giuridica soggettiva.
  16. Mentre gli esiti della selezione sono immediatamente vincolanti per il professionista, l’incarico diverrà definitivo e vincolante per la Stazione Appaltante solo dopo l’esecutività dei relativi provvedimenti a norma di legge.
  17. Non è ammesso dalle parti il ricorso all’arbitrato. Eventuali controversie che dovessero insorgere durante lo svolgimento dell’incarico tra il prestatore di servizi e la Stazione Appaltante non componibili in via amichevole, saranno demandate al giudice ordinario. Il foro competente è quello di Caltanissetta.
  18. Qualora la scadenza del termine perentorio assegnato per la presentazione delle offerte dovesse ricadere in giorno festivo, la stessa si intende prorogata al giorno feriale immediatamente successivo.

Responsabile Unico del Procedimento; Ing. Vincenzo Di Giuseppe Responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale – Piazza Sant’Agata, 37 – Sutera (CL) Tel. 0934 954300 – fax: 0934954769 e-mail:ufficio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

                                                                                                         Il Resp. Dell’U.T.C.

                                                                                                    F.to Ing. Vincenzo Di Giuseppe

 

DISCIPLINARE DI GARA 

  1. Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte

      I plichi contenenti l’offerta e le documentazioni, pena l’esclusione dalla gara, devono pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio ed all’indirizzo di cui al punto 8), del bando di gara; è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, all’ufficio protocollo della stazione appaltante sito in Piazza Sant’Agata, 37 che ne rilascerà apposita ricevuta.

      I plichi devono essere idoneamente sigillati, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso – le indicazioni relative all’oggetto della gara, al giorno ed all’ora dell’espletamento della medesima.

      Il recapito tempestivo del plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.

      I plichi devono contenere al loro interno due buste, a loro volta sigillate con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l’intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente “A - Documentazione” e “B - Offerta economica”.

      Nella busta A, devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti:

      1) domanda di partecipazione alla gara, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora costituito, la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura;

      2) dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza e resa a pena di esclusione in un unico documento, con le quali il concorrente o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità:

3)  REQUISITI DI ORDINE GENERALE

a) dichiarazione con la quale il concorrente attesti che a suo carico non sussistono le cause di esclusione di cui alle lettere a), d), e), f), g), h), i), l), m), m-bis), m-ter) ed m-quater) del comma 1 dell’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni;

Il concorrente attesta il possesso dei requisiti mediante dichiarazione sostitutiva in conformità alle previsioni del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, di cui al d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, in cui indica tutte le condanne penali riportate, ivi comprese quelle per le quali abbia beneficiato della non menzione.

Ai fini del comma 1, lettera c) art. 38 del D.Lgs 163/20065 e s.m.i., il concorrente non è tenuto ad indicare nella dichiarazione le condanne quando il reato è stato depenalizzato ovvero per le quali è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima.

Ai fini del comma 1, lettera m-quater), il concorrente allega, alternativamente:

- la dichiarazione di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con alcun soggetto, e di aver formulato l'offerta autonomamente;

oppure

- la dichiarazione di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente;

oppure

- la dichiarazione di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente.

b) dichiarazione (qualora pertinente) contenente l’indicazione degli estremi di iscrizione nel registro delle Imprese della CCIAA (luogo, numero e data iscrizione alla CCIAA, esatta denominazione), forma giuridica, durata della ditta/data termine;

c) elenco dei seguenti soggetti (indicando i nominativi, le qualifiche, le date di nascita e la residenza):

- tutti gli associati con poteri di rappresentanza in caso di studio associato;

- dei soci e del/i direttore/i tecnico/i in caso di società in nome collettivo;

- dei soci accomandatari e del/i direttore/i tecnico/i in caso di società in accomandita semplice;

- degli amministratori muniti di potere di rappresentanza e del/i direttore/i tecnico/i se si tratta di altro

tipo di società o consorzio;

- procuratori con potere di rappresentanza del soggetto concorrente, con l'indicazione della tipologia

della relativa procura, indipendentemente dalla natura giuridica del concorrente e quindi per tutti i

tipi di società, consorzi;

- indicando anche, se presenti, i suddetti soggetti che sono cessati dalla carica nel triennio antecedente

la data di pubblicazione del bando di gara (in tal caso indicare, oltre ai nominativi, alle cariche

ricoperte, alle date di nascita e alla residenza, anche la data di cessazione dalla carica ricoperta);

d) dichiarazione con la quale il concorrente attesti di non essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla legge n. 383/2001 e successive modifiche oppure, in alternativa, di essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla legge 383/2001 e successive modifiche ma che il periodo di emersione si è concluso;

e) dichiarazione con la quale il concorrente attesti che nei suoi confronti non sono state emesse sentenze e/o applicate sanzioni che comportano il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione;

4) REQUISITI DI IDONEITA’ PROFESSIONALE.

f) Dichiarazione con la quale il concorrente attesta di possedere i requisiti di cui al punto 9.2 del bando di gara ed in particolare:

- iscrizione all’Albo degli Ingegneri o all’Albo degli Architetti; per le società è richiesta anche l’iscrizione al registro imprese presso la CCIAA, per un’attività corrispondente all’oggetto dei servizi in appalto;

- requisiti professionali di idoneità per lo svolgimento delle funzioni di coordinatore per la sicurezza in

fase di progettazione e di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione, ai sensi dell’art. 90 del D.Lgs. n. 81/08 e successive modificazioni;

Si precisa inoltre che, in caso di raggruppamenti temporanei di concorrenti o consorzi già costituiti o da

costituirsi di tipo verticale o misto dovranno essere obbligatoriamente dichiarate, pena l’esclusione dalla gara, le parti delle prestazioni che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati, seguendo le indicazioni di seguito riportate.

 Nel caso di raggruppamenti temporanei di concorrenti o consorzi già costituiti tale dichiarazione non è richiesta a pena di esclusione qualora emerga con chiarezza dal mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero dall’atto costitutivo in copia autentica del consorzio o GEIE, come le imprese si suddivideranno le prestazioni che compongono il presente appalto in caso di aggiudicazione.

(solo nel caso di raggruppamenti temporanei di concorrenti non ancora costituiti ai sensi dell’art. 37, comma 8, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.);

 g) dichiarazione con la quale si elencano tutti gli operatori economici che costituiranno il raggruppamento temporaneo o consorzio di concorrenti specificando per ognuno i rispettivi ruoli (mandataria o mandante);

- espressione dell’impegno che, in caso di aggiudicazione, si costituirà il raggruppamento, conferendo mandato collettivo speciale con rappresentanza al concorrente designato come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio delle mandanti;

- dichiarazione di impegno ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di contratti pubblici con riguardo ai raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari di concorrenti;

- dichiarazione con la quale si specifica chiaramente come, in caso di aggiudicazione, le prestazioni oggetto del presente appalto, saranno suddivise fra le imprese del raggruppamento stesso;

 d) che la persona fisica incaricata dell’integrazione tra le varie prestazioni specialistiche è __________

 

___________________________________________________________________________________

 

(solo nel caso di consorzi di cui all’articolo 90 comma 1 lett. h) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.):

e) con riferimento al divieto posto dall’art. 36, comma 5, primo periodo, e dall’art. 37, comma 7, secondo periodo, del D.Lgs. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni, i consorzi stabili, devono indicare per quali consorziati concorrono alla presente gara, precisando, per ciascuno di essi, denominazione e sede legale.

5) DICHIARAZIONI PRECONTRATTUALI

- di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara, nel presente disciplinare di gara, nel disciplinare di incarico nonché di tutti gli altri elaborati posti a base della presente gara;

- di aver preso esatta e specifica conoscenza e di accettare, in particolare, le norme e disposizioni contenute presente disciplinare di gara;

- di aver preso esatta cognizione della natura dell’appalto e delle circostanze generali e particolari che possono influire sulla sua esecuzione;

- di aver preso esatta conoscenza e di impegnarsi, nel caso di aggiudicazione, ad eseguire le prestazioni, nel rigoroso rispetto dei vincoli afferenti la fase di esecuzione dell’appalto contenuti nel disciplinare di incarico;

- di accettare la condizione per cui la consegna delle prestazioni/lavorazioni potrà avvenire anche in via

d'urgenza ai sensi dell’art. 11, comma 9 del D.Lgs. n. 163/06 e successive modifiche ed integrazioni;

- di essere disponibile e di impegnarsi alla presa in consegna delle prestazioni stesse a partire dalla data di comunicazione dell’avvenuta adozione del provvedimento di aggiudicazione definitiva a cui deve comunque seguire l’ordinazione delle prestazioni;

 La domanda di partecipazione e le dichiarazioni sostitutive di cui al presente punto devono essere sottoscritte, pena l’esclusione, dal legale rappresentante del concorrente; in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i.

 Nel caso di sottoscrizione da parte di un procuratore del legale rappresentante va trasmessa la relativa procura.

Inoltre, nel caso di concorrenti costituiti da professionisti associati o da associarsi, le medesime domande di partecipazione e dichiarazioni sostitutive devono essere prodotte e sottoscritte, pena l’esclusione, dal legale rappresentante di ciascun concorrente che costituisce o che costituirà il raggruppamento o il consorzio. In alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.

6) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

 L’aggiudicazione sarà fetta al concorrente che avrà offerto il prezzo più basso sull’importo a base di gara, ai sensi dell’art. 82 del D.lgs 163/2006. Si procederà all’esclusione automatica delle offerte anormalmente basse ai sensi dell’art. 124 comma 8 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., individuate ai sensi dell’art. 86 comma 1 del medesimo decreto. Nel caso di offerte in numero inferiore a 10 (dieci) non si procederà all’esclusione automatica; in tal caso la stazione appaltante, ai sensi dell’art. 86 comma 3 del medesimo decreto può sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse.

7) Procedura di aggiudicazione

Il soggetto deputato all’espletamento della gara ovvero la commissione di gara, il giorno fissato per l’apertura delle offerte, in seduta pubblica, sulla base della documentazione contenuta nella “Busta A – Documentazione ” presentata da ciascun concorrente,  procede a:

–        verificare la regolarità formale delle buste contenenti la documentazione amministrativa e l’offerta economica e in caso negativo ad escludere le offerte dalla gara;

–        verificare la regolarità della documentazione amministrativa;

–        verificare che le singole imprese che partecipano in associazione temporanea o in consorzio ex art. 34, comma 1, lettere d), e) f) ed f bis) del D.Lgs. 12.04.2006 n. 163 non abbiano presentato offerta anche in forma individuale e, in caso positivo, ad escludere l’offerta presentata in forma individuale;

–        verificare che uno stesso professionista non abbia presentato offerta in diverse associazioni temporanee o consorzi ex art. 34, comma 1 lett. d), e) f) ed f bis) del D.lgs. 12.04.2006 n. 163, pena l’esclusione di tutte le offerte;

–        verificare il possesso dei requisiti generali dei concorrenti al fine della loro ammissione alla gara, sulla base delle dichiarazioni da essi prodotte e dai riscontri rilevabili d’ufficio ex art. 43 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i. dai dati risultanti dal Casellario istituito presso l’Autorità di vigilanza sui Contratti pubblici ex art. 27, commi 1, 2 e 5 D.P.R. 34/2000 e s.m.i.

–        La commissione di gara procede quindi all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti confermato il possesso dei requisiti generali, alla segnalazione, ai sensi dell’articolo 27 del D.P.R. n. 34/2000 e s.m.i., del fatto all’Autorità di vigilanza sui Contratti pubblici al fine dell’inserimento dei dati nel Casellario informatico nonché all’eventuale applicazione delle norme vigenti in materia di dichiarazioni non veritiere.

La commissione di gara, il giorno fissato per la seconda seduta pubblica, procede:

-     all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti confermato il possesso dei requisiti di partecipazione;

-     all’esclusione dalla gara dei concorrenti che non abbiano trasmesso la documentazione di prova della veridicità della dichiarazione del possesso dei requisiti, ovvero la cui dichiarazione non sia confermata;

-     alla segnalazione  del fatto all’Autorità  di Vigilanza sui Contratti Pubblici.

Il soggetto deputato all’espletamento della gara ovvero la commissione di gara procede poi all’apertura delle buste “B - offerta economica” ed alla lettura delle offerte economiche, anche di quelle escluse e, quindi, all’aggiudicazione dell’appalto. L’aggiudicazione viene fatta in favore del prezzo più basso offerto, a norma dell’art. 82 del Codice, mediante ribasso unico sull’importo  posto a base di gara. Ai fini dell’esclusione automatica delle offerte anomale di cui all’art. 124 comma 8 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. le medie sono calcolate sino alla terza cifra decimale, arrotondata alla unità superiore qualora la quarta cifra decimale sia pari o superiore a cinque.

Successivamente verrà richiesta all’aggiudicatario provvisorio e al secondo in graduatoria l’esibizione di tutta la documentazione, eventualmente non acquisita attestante il possesso dei requisiti generali previsti dall’art. 38 del D.L.gs. 163/2006 e s.m.i, nonché dei requisiti di cui all’art. 9.2 del presente bando.  

Qualora le verifiche non confermino le dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione, si applicherà la sanzione dell’esclusione dalla gara (e, se ne ricorrono i presupposti, della segnalazione  all’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici),  determinando  la  nuova  graduatoria  e individuando il nuovo affidatario.

In tal caso la commissione di gara procede ad individuare nuovi aggiudicatari provvisori oppure a dichiarare deserta la gara. L’aggiudicazione, così come risultante dal verbale di gara è meramente provvisoria e subordinata agli accertamenti di legge ed all’approvazione del verbale stesso da parte dell’organo competente.

In ogni caso l’aggiudicazione definitiva diverrà efficace solo dopo la verifica del possesso dei requisiti di ordine generale e di ordine speciale dell’aggiudicatario. I requisiti di ordine generale e di ordine speciale saranno richieste anche al concorrente che segue in graduatoria.

In caso di offerte pari, si procederà immediatamente al sorteggio.

All’aggiudicazione si procederà anche in caso di partecipazione all’incanto di un solo concorrente.

Non sono ammesse offerte in aumento

                                                                       

COMUNE DI SUTERA

(Provincia di Caltanissetta)

 

DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE A CORREDO

DELLA DOMANDA E DELL’OFFERTA

 

************

Oggetto: Affidamento del servizio di redazione del progetto definitivo, esecutivo, direzione lavori, misure e contabilità e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori relativi a "Ristrutturazione ed adeguamento dell’ex macello da adibire a biblioteca e/o laboratorio musicale, promozionale culturale di tradizioni e prodotti tipici".

CIG:    267 684 38 87

 Importo complessivo dell’appalto: euro 66.138,51;

Importo progettazione definitiva:  euro 17.229,55; 

Istanza di ammissione alla gara e connessa dichiarazione 

il sottoscritto …………………… nato  a ………………………. Residente …………….. C.F. ……………………..tel. ………………. Fax ……………… cell. …………………….

 

nella  qualità di ……………………………

  con la presente

CHIEDE 

Di partecipare alla gara in epigrafe come:

 

Libero professionista singolo (art. 17, comma 1 lett. d) della legge);

 

Libero professionista in studio associato (art. 17, comma 1 lett. d) della legge);

Denominazione

……………………

 

Legale rappresentante di società di professionisti (art. 17, comma 1 lett. e) della legge);

 

 

Legale rappresentante di società di ingegneria (art. 17, comma 1 lett. f) della legge);

 

 

Mandatario di raggruppamento temporaneo (art. 17, comma 1 lett. g) della legge);

 

 

Legale rappresentante di consorzio stabile di società di professionisti (art. 17, comma 1 lett. g.bis) della legge)

 

 oppure

 come mandatario di un raggruppamento temporaneo già costituito fra i seguenti professionisti:

…………………………………………………………………………………………………..…………………………………………………………………………………………………..

Oppure

 come mandatario di un raggruppamento temporaneo da costituirsi fra i seguenti professionisti:

…………………………………………………………………………………………………..…………………………………………………………………………………………………..

Oppure

 come mandante di un raggruppamento temporaneo già costituita fra i seguenti professionisti:

…………………………………………………………………………………………………..…………………………………………………………………………………………………..

Oppure

come mandante di un raggruppamento temporaneo da costituirsi fra i seguenti professionisti:

…………………………………………………………………………………………………..…………………………………………………………………………………………………..

 Il sottoscritto, inoltre, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e s.m.i. consapevole delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del medesimo D.P.R. 445/2000 e s.m.i., per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate.

 DICHIARA

1) di non trovarsi nelle condizioni previste nell’articolo 38, del D.lgs 12.04.2006, n. 163, e successive modifiche ed integrazioni e più precisamente dichiara:

*****

a) che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo e che non sono in corso procedimenti per la dichiarazione di tali situazioni;

Oppure

a) che sono cessate le incapacità personali derivanti da sentenza dichiarativa di fallimento o di liquidazione coatta con la riabilitazione civile, pronunciata dall’organo giudiziario competente in base alle condizioni e con il procedimento previsto dal capo IX

Oppure.

a) che è venuta meno l’incapacità a contrarre – prevista nel caso di concordato preventivo  –per la chiusura del concordato preventivo – attraverso il provvedimento del giudice delegato che accerta l’avvenuta esecuzione del concordato  ovvero di risoluzione o annullamento dello stesso;

Oppure:

a) che si è concluso il procedimento dell’amministrazione straordinaria di cui al D.Lgs. n. 270/99;

*****

b) che nei propri confronti non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575;

*****

c) che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale ovvero condanna, con sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’art. 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18

*****

c.1) che nell’anno  antecedente la data di pubblicazione del bando di gara non vi sono soggetti cessati dalle cariche societarie indicate all’articolo 38, comma 1, lettera c), del D.lgs 12.04.2006, n. 163

Oppure

c.3) che i nominativi e le generalità dei soggetti cessati dalle cariche societarie indicate all’articolo 38, comma 1, lettera c), del D.lgs 12.04.2006, n. 163 nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara di che trattasi, sono i seguenti:

………………………………………………………………………………………………

………………………………………………………………………………………………

………………………………………………………………………………………………

………………………………………………………………………………………………

e che nei confronti dei suddetti soggetti durante il periodo in cui rivestivano cariche societarie:

 non sono state pronunciate sentenze di condanna passate in giudicato o di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per reati che incidono sulla moralità professionale ovvero condanna, con sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’art. 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18;

Oppure

 nel caso di sentenze a carico, sono stati adottati atti e misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata, dimostrabili con la documentazione allegata  ……………….;

*****

d) di non aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto dall’articolo 17 della legge 19 marzo 1990, n. 55;

*****

e) di non avere commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza ed ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell’Osservatorio.

*****

f) che non è stata commessa grave negligenza o malafede nella esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che ha bandito la gara e che non ha commesso un errore grave nell’esercizio dell’attività professionale, accertato con qualsiasi prova dalla stazione appaltante.

*****

g) di non avere commesso violazioni gravi, definitivamente accertate rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui è stabilito.

*****

h) nei cui confronti, ai sensi del comma 1-ter, non risulta l’iscrizione nel casellario informatico di cui all’articolo 7, comma 10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure di gara e per l’affidamento dei subappalti;

*****

i) di non aver commesso violazioni gravi definitivamente accertate alle norme in materia di contributi previdenziali ed assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui è stabilito.

*****

l) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68

m) che nei confronti dell’impresa rappresentata non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell'8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248;

*****

 m-bis) nei cui confronti, ai sensi dell'articolo 40, comma 9-quater, non risulta l'iscrizione nel casellario informatico di cui all'articolo 7, comma 10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione ai fini del rilascio dell'attestazione SOA;

*****

m-ter) di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 38, c.1, lett. m-ter, D.Lgs 163/2006;

*****

m-quater) di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con alcun soggetto, e di aver formulato l'offerta autonomamente;

 oppure

- di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente;

 oppure

- di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente.

m- quater) di essere in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile e di aver formulato autonomamente l'offerta. Tale situazione sussiste con i seguenti concorrenti:

___________________________________________________________________;

___________________________________________________________________

Allego in busta chiusa separata la documentazione utile a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell'offerta.

*****

Di essere iscritto alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Provincia di: ……………………………….   (Società di ingegneria).

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

e che i dati dell’iscrizione sono i seguenti (per gli operatori economici stabiliti in stati diversi dall’Italia, ex art. 47 del D.lgs 163/2006,  indicare i dati di iscrizione nell’Albo o Lista ufficiale dello Stato di appartenenza):

numero di iscrizione  …………………………………………………………………………

data di iscrizione  ……………………………………………………………………………

durata della ditta/data termine ………………………………………………………………

forma giuridica  ……………………………………………………………………….………

titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di rappresentanza, soci accomandatari (indicare i nominativi, le qualifiche, le date di nascita e il luogo di residenza):

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….

*****

di non essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla legge n. 383/2001 e successive modifiche oppure, in alternativa, di essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla legge 383/2001 e successive modifiche ma che il periodo di emersione si è concluso;

*****

che nei suoi confronti non sono state emesse sentenze e/o applicate sanzioni che comportano il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione;

*****

di essere iscritto all’Albo degli Ingegneri o all’Albo degli Architetta al n. ……….. ;  

di essere in possesso dei requisiti professionali di idoneità per lo svolgimento delle funzioni di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione, ai sensi dell’art. 90 del D.Lgs. n. 81/08 e successive modificazioni;

*****

elenca tutti gli operatori economici che costituiranno il raggruppamento temporaneo di o consorzio di concorrenti specificando per ognuno i rispettivi ruoli (mandataria o mandante);

 ____________________________________________________________________________

 ____________________________________________________________________________

 di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, a costituire il raggruppamento, conferendo mandato collettivo speciale con rappresentanza al concorrente designato come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio delle mandanti;

 di impegnarsi ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di contratti pubblici con riguardo ai raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari di concorrenti;

(solo nel caso di consorzi di cui all’articolo 90 comma 1 let h del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.):

I consorziati che concorrono alla presente gara sono:

 ____________________________________________________________________________

 __________________________________________________________________________

 di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara, nel presente disciplinare di gara, nel disciplinare di incarico nonché di tutti gli altri elaborati posti a base della presente gara;

 di aver preso esatta e specifica conoscenza e di accettare, in particolare, le norme e disposizioni contenute presente disciplinare di gara;

 di aver preso esatta cognizione della natura dell’appalto e delle circostanze generali e particolari che possono influire sulla sua esecuzione;

 di aver preso esatta conoscenza e di impegnarsi, nel caso di aggiudicazione dell'appalto, ad eseguire le prestazioni, nel rigoroso rispetto dei vincoli afferenti la fase di esecuzione dell’appalto contenuti nel disciplinare di incarico;

di accettare la condizione per cui la consegna delle prestazioni/lavorazioni potrà avvenire anche in via d'urgenza ai sensi dell’art. 11, comma 9 del D.Lgs. n. 163/06 e successive modifiche ed integrazioni;

 di essere disponibile e di impegnarsi alla presa in consegna delle prestazioni stesse a partire dalla data di comunicazione dell’avvenuta adozione del provvedimento di aggiudicazione definitiva a cui deve comunque seguire l’ordinazione delle prestazioni;

 

                                                                                                                      FIRMA

N.B.

-         La domanda deve essere corredata da fotocopia, non autenticata, di documento di identità del sottoscrittore.