Avvisi

Buono Socio-Sanitario.

Buono Socio-Sanitario erogato mediante buono di servizio (voucher) per l'anno 2011.

COMUNE DI  SUTERA 

OGGETTO: BUONO SOCIO-SANITARIO EROGATO MEDIANTE BUONO DI SERVIZIO (VOUCHER) PER L’ANNO 2011.

 VISTO l’art. 10 della L. R. 31/07/2003, n. 10, di tutela e valorizzazione della famiglia che, al fine di sostenere i nuclei che mantengono nel proprio contesto anziani non autosufficienti (di 69 anni e un giorno) o soggetti con grave disabilità (Legge n. 104/92), purchè conviventi e legati da vincoli di parentela, prevede, in alternativa al ricovero nei presidi residenziali, la concessione di un buono socio-sanitario a sostegno della spesa sostenuta per l’attività di assistenza e cura garantita dalle medesime famiglie;

VISTO il D. P. del 07/07/2005, integrato e modificato dal D.P. del 07/10/2005, che stabilisce i criteri per l’erogazione del buono socio-sanitario, a nuclei familiari con anziani non autosufficienti o disabili gravi;

VISTA la Circolare n. 1 del 9/3/2011 dell’Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, con la quale, tra l’altro, si comunica che, per l’anno 2011, il predetto buono socio sanitario dovrà erogarsi attraverso i Comuni di residenza in forma di Buoni di Servizi (voucher) e che, pertanto, lo stesso è un titolo per l’acquisto di prestazioni domiciliari presso organismi ed enti no profit presenti nel relativo distretto socio-sanitario, iscritti all’albo regionale delle istituzioni socio assistenziali di cui all’art. 26 della L.R. n. 22/86 per la sezione anziani e/o disabili;

VISTO il D.P.R.S. del 18/07/2008;

 SI RENDE NOTO  

Quanto segue:

q  Sono destinatari del buono socio-sanitario le famiglie residenti nel Comune che mantengono od accolgono anziani (di età non inferiore a 69 anni e un giorno) in condizioni di non autosufficienza debitamente certificata o disabili gravi (art. 3 Legge n. 104/92), purchè convivente e legati da vincoli di parentela, ai quali garantiscono direttamente, o con impiego di altre persone non appartenenti al nucleo familiare, prestazioni di assistenza e di aiuto personale anche di rilievo sanitario con I.S.E.E. non superiore a 7.000,00;

q  L’istanza presentata da parte delle famiglie interessate, dovrà essere redatta su specifico schema predisposto dall’Assessorato Regionale della Famiglia, da ritirare presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune, e resa seconda le forme della dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 47 del D.P.R n. 445 del 28/12/2000.

All’istanza dovrà essere allegata la seguente documentazione:

-         Certificazione I.S.E.E., rilasciata dagli uffici ed organismi abilitati, valida  alla data di presentazione dell’istanza;

-         Verbale della Commissione Invalidi Civili, attestante l’invalidità civile al 100% con indennità di accompagnamento o, in alternativa, certificazione attestante la disabilità grave ai sensi dell’art. 3, comma 3, della Legge n. 104/92.

Per le situazioni di gravità recente per cui non si è in possesso della superiore certificazione dovrà essere prodotto:

Per gli anziani:                                                                                     

- Certificato del medico di medicina generale, attestante la non autosufficienza, corredata dalla copia della scheda multidimensionale di cui al decreto sanità 7 marzo 2005.

Per i disabili:

- Certificato del medico di medicina generale, attestante le condizioni di disabilità grave, non autosufficienza, corredato dalla copia dell’istanza di riconoscimento della stessa ai sensi dell’art. 3, comma 3, della Legge n. 104/92.

 Le istanze saranno soggette a controllo del Ministero della Finanza, giusto protocollo del marzo 2006 siglato tra il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, la Provincia Regionale ed il Presidente del “Distretto  Socio Sanitario D10”.

 L’istanza di concessione del bonus dovrà pervenire al Comune di residenza entro e non oltre il 29 Aprile 2011.

Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di residenza.

Il presente avviso sarà pubblicato contemporaneamente in tutti gli Albi dei Comuni facenti parte del Distretto Socio-Sanitario “D/10” dal 4/4/2011 al 29/4/2011.

                                                        Il Responsabile dell’Area Amministrativa

                                                               ________________________